Delegazione di Pagamento

La Delegazione di Pagamento è un finanziamento accessorio rispetto alla Cessione del Quinto. Entrambi, infatti, sono rivolti alle stesse categorie di lavoratori e in tutti e due i casi il prestito viene rimborsato attraverso rate mensili trattenute direttamente dalla busta paga. La caratteristica specifica della Delegazione di pagamento è quella di offrire la possibilità di ampliare il finanziamento a chi ha già avviato una Cessione del Quinto dello Stipendio, garantendo però gli stessi vantaggi.

Vantaggi
Il prestito con delega di pagamento è una formula di finanziamento che consente di impegnare complessivamente fino al 40% della retribuzione mensile. È una tipologia di finanziamento, che si colloca nell’ambito del credito al consumo e deve il suo nome alla modalità di rimborso del prestito. Infatti, il debitore delega il proprio datore di lavoro a rimborsare il finanziamento ottenuto trattenendo dal proprio stipendio una quota fissa per una durata stabilita nel contratto di prestito.

Soggetti interessati
L’operazione prevede l’intervento di quattro soggetti:

1- L’ente erogatore, che in base alla disciplina del Testo Unico e della normativa vigente in materia bancaria, può essere esclusivamente una banca, un'assicurazione o un intermediario finanziario iscritto nell’elenco tenuto da Banca d’Italia.
2- Il cliente, definito cedente o mutuatario, che stipula il contratto di finanziamento, beneficia del finanziamento e, contestualmente cede all’ente erogatore un quinto del proprio stipendio/pensione mensile.
3- L'amministrazione terza ceduta, è l'amministrazione, statale o pubblica o l’azienda privata, presso la quale lavora il cedente, che dovrà provvedere, dopo la notifica del contratto, al versamento mensile delle quote relative al rimborso del prestito, trattenute dalle competenze dell’interessato. L’amministrazione pur avendo una parte attiva nella operazione, è una figura che non interviene ai fini della stipula del contratto, che resta esclusivamente bilaterale tra la Banca/Intermediario finanziario e il cliente, se non con la sottoscrizione della documentazione richiesta per l’istruzione della pratica.
4- L’assicurazione che garantisce l’operazione. La normativa prevede che il finanziamento sia sempre garantito da una polizza assicurativa che copra il rischio della morte del cedente o della perdita dell’impiego, sia per dimissioni che per licenziamento.

Destinatari
Il bacino di utenti che possono utilizzare questa formula di credito al consumo è:

- Dipendenti statali/pubblici
- Dipendenti di aziende private
- Lavoratori Atipici