Trasparenza

Uno dei nostri capisaldi è la trasparenza nei confronti del Cliente.

A tale scopo, rendiamo disponibili in questa sessione le leggi, i regolamenti e i documenti utili affinché il Cliente possa fare una scelta consapevole ed attenta, condividendo con noi gli aspetti normativi e le condizioni alle quali devono essere offerti i prodotti finanziari.

La Banca d'Italia ha inteso disciplinare con maggiore trasparenza i rapporti tra cliente e intermediari e con il provvedimento del 9/02/2011 in materia di TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI CORRETTEZZA DELLE RELAZIONI TRA INTERMEDIARI E CLIENTI ha imposto l’obbligo, prima della firma del contratto di finanziamento, di consegnare al Cliente un apposito documento informativo che, con chiarezza e trasparenza, consenta di valutare i costi del prestito e di confrontare le diverse offerte di credito sul mercato. Tale documento, denominato "Informazioni Europee di Base sul Credito ai Consumatori" (IEBCC o SECCI), raccoglie tutte le informazioni precontrattuali utili per il Consumatore prima che questi sia vincolato da un finanziamento o da una proposta irrevocabile e dovrà essere compilato in tutte le sue parti.

Presso le nostre filiali ed uffici troverà esposti per la consultazione il SECCI degli istituti di credito nostri convenzionati. Inoltre in sede un nostro consulente sarà disponibile a chiarimenti e spiegazioni in merito ai contenuti dei documenti previsti dalla normativa sulla trasparenza.

I contratti di Finanziamento

Documento Informazioni Europee di base per il Credito ai Consmatori

Arbitro Bancario Finanziario

Antiriciclaggio

Questionario per la valutazione del rischio di riciclaggio e di finanziamento del terrorismo (Decreto Legislativo 21 novembre 2007 n.231).

Rilevazione trimestrale TEGM

Il comunicato stampa di Banca d’Italia sui tassi di interesse effettivi globali medi ai sensi della legge sull’usura è riportato a seguire.

Trasparenza Bancaria
Mediocredito Europeo S.p.A., in virtù di accordi di convenzionamento, distribuisce i prodotti di:

Futuro S.p.A.
IBL Banca - Istituto Bancario del Lavoro S.p.A.
Santander Consumer Bank
Che Banca! S.p.A.
Carrefour Banque
ING Bank N.V.

2016 - Rendiconto sulla gestione dei Reclami
2015 - Rendiconto sulla gestione dei Reclami

Gestione Reclami

Mediocredito Europeo S.p.A. ha istituito un ufficio reclami, indipendente rispetto alle funzioni aziendali preposte alla commercializzazione dei servizi offerti dalla Società. L’obiettivo è assicurare la tempestiva e trasparente evasione di eventuali richieste e reclami sollevati dai Clienti.
I Clienti possono presentare i reclami tramite una delle seguenti modalità:
- posta ordinaria o raccomandata A/R all’indirizzo Mediocredito Europeo S.p.A., Via Lamaro n. 13, 00173 Roma;
- fax al numero 06-68445320;
- posta elettronica all’indirizzo ufficioreclami@mediocreditoeuropeo.com/;
- posta elettronica certificata all’indirizzo mediocreditoeuropeo@pec.it;

Al fine di ottenere una migliore evasione delle proprie richieste, i Clienti possono fornire indicazioni riguardanti l’oggetto del reclamo ed eventualmente allegare copie della documentazione ritenuta utile.
Mediocredito Europeo S.p.A. risponderà al reclamo inviato dal Cliente entro 30 giorni dalla ricezione.
Nel caso in cui il Cliente non sia soddisfatto della risposta ricevuta o non abbia ricevuto una risposta nel suddetto termine di 30 giorni, potrà rivolgersi all’Arbitro Bancario Finanziario (ABF) o ad altro organismo deputato alla risoluzione stragiudiziale delle controversie in materia bancaria, finanziaria e assicurativa, prima di ricorrere all’autorità giudiziaria ordinaria.